Questo sito utilizza i cookie per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie. Navigando su questo sito inoltre vengono scritti e/o letti sul tuo browser anche cookies gestiti da terze parti. Chiudendo questa notifica o interagendo con questo sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie. ACCONSENTI

Offrire dei coupon di sconto ai clienti fà crescere il nostro ecommerce


“Lo sconto è un atto d’amore del venditore per il compratore”. Basterebbe questo pensiero del prof. Gennaro Bellavista (egregiamente interpretato da Luciano De Crescenzo) a convincerci della bontà dell’idea di offrire un coupon di sconto, anche perché per dirla con le parole di un altro celebre partenopeo “alla fine l’amore è un biglietto di andata e ritorno, quello che dai quello ricevi”.
Dare per ricevere…anche se sminuisce un po’ i buoni sentimenti legati al dono, è sostanzialmente quello che ci si aspetta da una campagna marketing legata ai coupon.

Perché offrire uno sconto e soprattutto perché farlo tramite un coupon?
Il primo risultato che si vuole ottenere è quello di portare il visitatore sul sito, dove avrà modo di vedere la gamma dei nostri prodotti e servizi. Stimolandone la curiosità, invogliandolo con la prospettiva di ottenere uno sconto, un omaggio: un vantaggio per lui. Ci conoscerà sostanzialmente. E questo è il succo di qualunque azione pubblicitaria. Starà poi a noi fare in modo che torni a trovarci per dei successivi acquisti. Cosa che può dipendere anche dai gusti dei nuovi visitatori, certo, ma è altrettanto certo che un cliente che riceve un buon prodotto, un prezzo conveniente, un servizio impeccabile….difficilmente ci abbandonerà.

E l’utilizzo del buono sconto, anziché proporre direttamente dei prezzi scontati sui nostri listini e quindi visibili a tutti, sta proprio nel messaggio che si vuole dare e nell’azione che si vuole ottenere. Soprattutto se inviato via mail con una campagna specifica. Uno sconto visibile sul sito è per tutti…se ti invio un coupon sto indirizzando quello sconto proprio a te. Sei importante per la mia azienda!!  Potrai ottenere lo sconto promesso, inserendo il codice alfanumerico presente nel coupon. Cosa importante per noi. Quest’azione ci dirà che quel determinato ordine è arrivato grazie all’azione di marketing messa in atto. Che quel cliente si sarà registrato al sito grazie al coupon. E quindi, grazie a quella determinata campagna,  avremo altre occasioni di proporgli dei nuovi articoli e nuove promozioni: ci permetterà di fidelizzare la nostra clientela. E questo, soprattutto in e-commerce, è un grande risultato.

Oltre che farci pubblicità come azienda nell’infinito mondo del web, offrire un buono sconto può essere finalizzato ad aumentare gli ordini in un determinato periodo. In questo caso ad esempio l’azione sarà sicuramente più efficace includendo anche quelli che sono già nostri clienti. A loro arriverà un messaggio di attenzione…il coupon sarà visto come un vantaggio gratuito, del quale il sito poteva anche fare a meno, e predisporrà il cliente già acquisito ad un nuovo ordine. Inoltre l’occasione di avere uno sconto potrà convincere qualche cliente che aveva qualche riserva su un determinato acquisto, a portarlo a termine. L’occasione di avere uno sconto, un valore aggiunto che svanirà se non ne approfitta, spingerà la clientela  verso l’acquisto. Avremo quindi ottenuto il nostro scopo ed avremo accresciuto la considerazione che il cliente aveva di noi. Questo potrà far nascere la voglia di parlare del nostro e-commerce in maniera positiva con parenti ed amici. Ne scaturirà un’occasione per il “passaparola”, strumento vecchio come il mondo nell’ambito del commercio ed estremamente efficace. Chiunque può scrivere bene di un sito, ma se a consigliarmelo è un amico non avrò il dubbio che possa avere un secondo fine: vorrà dire che ciò che di buono mi sta dicendo corrisponde alla realtà!!

Insomma l’utilizzo dei buoni sconto può portarci solo vantaggi e se siamo competitivi e professionali, può aprirci nuove strade per il successo.
Non a caso, la prima grande azienda ad utilizzare i coupon è stata una certa Coca Cola Company che in quasi vent’anni di utilizzo (parliamo del periodo che va dal 1894 al 1913) distribuì 8.500.000 bevande gratuite che i clienti potevano ottenere grazie alla presentazione del coupon. Considerati i tempi, una vera e propria bomba pubblicitaria.

Il coupon poi si presta ad un’ampia diffusione perché può essere inviato via email con una DEM (Direct Email Marketing), pubblicato su una rivista, pubblicizzato con spot radiofonici o televisivi, stampato su volantini cartacei da distribuire via posta, inserito nell’ordine di un cliente con l’intenzione di invogliare un ulteriore acquisto, addirittura essere oggetto di scambio di pubblicità tra aziende non concorrenti.
Quindi uno strumento che si presta a molteplici utilizzi e che può garantire ottima visibilità anche alle piccole aziende che non possono stanziare grandi budget per il marketing.
A patto però che si abbia ovviamente l’attenzione di descrivere cosa il nostro cliente può fare con il nostro coupon e cosa si dovrà aspettare, essendo il più chiari possibili in modo da non creare false aspettative che si riveleranno solo controproducenti.
Deve essere dunque un “atto d’amore”…finalizzato ad ottenere dei risultati a breve e lungo termine, ma messo in atto con convinzione e piacere. Che renda il cliente che utilizza il coupon uguale a tutti gli altri e non un cliente di serie B.

E proprio per far crescere la visibilità del sito dei propri clienti e potenzialmente le loro vendite, che Newcart ha incluso nel suo pannello svariate opzioni per la creazione di diversi tipi di coupon con i quali si potranno valorizzare, premiare ed invogliare gli acquirenti.
Per saperne di più potete consultare  le guide alla creazione dei coupon.
Come creare un coupon di sconto in Newcart
Come creare una serie di coupon in Newcart

Segui NewCart.it su Google+

up down Ordini realtime sui nostri E-Shop
  • fa
    ordine da :
    Prodotto Ordinato:
  • fa
    ordine da :
    Prodotto Ordinato:
  • fa
    ordine da :
    Prodotto Ordinato:
  • fa
    ordine da :
    Prodotto Ordinato:
  • fa
    ordine da :
    Prodotto Ordinato:
  • Ultime 24 ore
    ordini
    euro di fatturato
  • Ultimi 30 giorni
    ordini
    milioni di fatturato
  • Ultimi 3 mesi
    ordini
    milioni di fatturato
  • Ultimi 12 mesi
    ordini
    milioni di fatturato