Questo sito utilizza i cookie per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie. Navigando su questo sito inoltre vengono scritti e/o letti sul tuo browser anche cookies gestiti da terze parti. Chiudendo questa notifica o interagendo con questo sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie. ACCONSENTI

eBay azzera le commissioni nelle categorie alimentari

Nel 2014 su eBay si è registrata una crescita del del 17% con un valore medio d'acquisto pari a 31 € nel settore enogastronomico. Attualmente si registrano 265.000 prodotti online nel settore e si registra un'acquisto ogni 73 secondi. E per tutto il 2015 è prevista un'ulteriore crescita, segnale importante di come gli utenti siano sempre più indirizzati all'acquisto online di prodotti alimentari. E di come il Made in Italy può aprirsi spazi sempre più importanti nel web, considerando anche che secondo i dati dell’osservatorio del Politecnico di Milano nel 2014 il comparto grocery ha costituito l’1% del totale del commercio elettronico italiano contro il 13% del Regno Unito. Delineando quindi notevoli margini di crescita nel settore.

Ed è proprio per sostenere i venditori che eBay.it annuncia l’azzeramento delle “commissioni sul valore finale” pagate dal venditore professionale sul prezzo del prodotto venduto, a partire dal 2 aprile prossimo. Ogni venditore professionale che opera nelle categorie dedicate all’alimentare (da “dolci e i biscotti” a “pasta e i condimenti” fino a “salame e i formaggi” e a “gastronomia”), dunque, non pagherà alcuna commissione sul valore finale della vendita dei prodotti. Nei fatti, si passa dall’8,7% sul prezzo del prodotto allo 0 per cento di commissione applicata sul valore finale. Inoltre i venditori professionali con un negozio premium su eBay non pagano le tariffe d’inserzione. eBay ha deciso di applicare queste modifiche in modo da permettere ai propri venditori di offrire prodotti a prezzi molto più competitivi, soprattutto in vista dell’EXPO.

L’annuncio è stato dato durante la tavola rotonda organizzata da eBay con la partecipazione del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, di AICIG (Associazione Italiana Consorzi Indicazioni Geografiche) e di Coldiretti per discutere dei trend del mercato food in Italia e dell’opportunità del commercio elettronico.

“L’enogastronomia – spiega Claudio Raimondi, Country manager di eBay in Italia - gioca un ruolo strategico nell’economia italiana così come nel markeplace eBay. Questa iniziativa – prosegue Raimondi - è parte di una più ampia strategia finalizzata a supportare le aziende italiane, in particolare le PMI, fornendo loro una piattaforma di business unica, capace di sostenere i loro affari e le loro strategie d’internazionalizzazione a costi contenuti, in modo sicuro, completo e affidabile. eBay quindi vuole facilitare l’ingresso delle PMI alimentari in un mercato ancora ampiamente da popolare”.

Un segnale importante per tutti gli operatori del settore che tende ad incentivare e di conseguenza moltiplicare le inserzioni su eBay e che diventa particolarmente interessante per chi ha già scelto o sta per scegliere NewCart come piattaforma ecommerce sulla quale basare il proprio shop online. NewCart è infatti da tempo integrato con eBay e riconosciuto ufficialmente compatibile dallo stesso marketplace come evidenziato anche nella loro guida alle soluzioni complete per le vendite.

Questo grazie ai tanti servizi contenuti nel modulo NewCart-eBay ed ai relativi vantaggi che porta al venditore con notevole risparmio di tempo e risorse.

Per saperne di più vi invitiamo a leggere l'articolo relativo alla compatibilità del modulo NewCart con Ebay:
NewCart ufficialmente integrato con eBay

 

Segui NewCart.it su Google+

up down Ordini realtime sui nostri E-Shop
  • fa
    ordine da :
    Prodotto Ordinato:
  • fa
    ordine da :
    Prodotto Ordinato:
  • fa
    ordine da :
    Prodotto Ordinato:
  • fa
    ordine da :
    Prodotto Ordinato:
  • fa
    ordine da :
    Prodotto Ordinato:
  • Ultime 24 ore
    ordini
    euro di fatturato
  • Ultimi 30 giorni
    ordini
    milioni di fatturato
  • Ultimi 3 mesi
    ordini
    milioni di fatturato
  • Ultimi 12 mesi
    ordini
    milioni di fatturato